Lizzanello: sottoscritto il Patto di corresponsabilità educativa fra il “De Giorgi” e le famiglie

Lizzanello: sottoscritto il Patto di corresponsabilità educativa fra il “De Giorgi” e le famiglie
21 Nov 2017

Il 17 novembre scorso, nell’istituto comprensivo “C. De Giorgi” di Lizzanello con Merine, nel leccese, nell’ambito del progetto del Forum delle Associazioni familiari di Puglia “Immìschiati a scuola”, si è svolta la cerimonia di consegna e sottoscrizione del Patto di corresponsabilità educativa fra istituzione e famiglie.

Sono intervenuti, oltre al sindaco Fulvio Pedone, la dottoressa Maria Rita Vevardo, presidente emerita del Tribunale per i minorenni di Lecce; Maria Grazia Colombo, vicepresidente nazionale del Forum delle Associazioni familiari; una mamma avvocato e membro del Consiglio d’istituto e una docente.

Ha moderato l’incontro la dirigente scolastica Maria Assunta Corsini, mentre gli alunni delle classi quinte di scuola primaria e prime di scuola secondaria di primo grado hanno animato la serata eseguendo quattro brani incentrati sul rispetto delle regole e della Costituzione italiana.

La sala del centro polifunzionale in cui si è svolta la manifestazione era gremita di genitori, insegnanti, amministratori e dirigenti comunali e ha visto la partecipazione del parroco di Lizzanello, don Albino De Pascali.

L’intera comunità educante ha manifestato grande interesse ed entusiasmo. Gli interventi, sollecitati dalle domande della Dirigente, hanno suscitato tutti grande interesse, in quanto frutto di esperienza personale e di diversi punti di vista, dal momento che nella tavola rotonda erano rappresentate tutte le componenti, scolastiche e non, interessate al tema.

L’istituto comprensivo “C. De Giorgi” di Lizzanello ha avviato una convenzione con il Forum nazionale delle Associazioni familiari e ciò costituisce sicuramente un’inedita buona pratica, che mette in evidenza il bisogno delle scuole di fare ricorso al mondo delle associazioni – e nello specifico di quelle familiari -, per affrontare l’innegabile sfida educativa di quest’epoca.

Durante la serata si è spaziato dagli aspetti normativi a quelli legati alla gestione del dialogo fra scuola e famiglia, allo scopo di avviare l’agognata alleanza educativa, unica via per perseguire il bene dei bambini e accompagnarli al riconoscimento di sé e degli altri, alla correttezza dei comportamenti e ai valori umani e sociali di cui hanno bisogno e di cui ha bisogno l’intera società.

Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi