Dati Eurostat, De Palo: «Necessario Patto europeo per la natalità»

internet - culle vuote - Una foto d'archivio delle culle vuote in un reparto di ostetricia. Un reparto di ostetricia che viene chiuso dai Nas nel 2009 ed un'ambulanza che non c'e': sono le premesse da cui origina un nuovo caso di malasanità in Calabria con la morte di una neonata nell'ospedale di Rossano. ANSA/FRANCO SILVI /GID
13 Mar 2019
«Ai record negativi nazionali si aggiunge oggi un triste primato europeo: l’Italia è il Paese con il più basso tasso di fertilità dopo Spagna e Malta, quello in cui il primo figlio si concepisce più tardi, oltre i 31 anni. L’Italia sta morendo, sta scomparendo dalla cartina geografica del Vecchio Continente.
A questo punto, anche in vista delle prossime elezioni europee, è necessario un Patto per la natalità non più solo italiano, ma europeo. Un’intesa che unisca partiti, imprese, banche, società civile e mass media che ci rappresentano in UE in un impegno comune per cambiare le politiche familiari, avvicinandole a quelle dei Paesi più virtuosi da questo punto di vista»: è il commento del presidente nazionale del Forum delle associazioni Familiari, Gigi De Palo, ai dati Eurostat su nascite e fertilità nel continente europeo, resi noti ieri.
«L’Italia – aggiunge Vincenzo Bassi, responsabile giuridico del Forum Famiglie e vicepresidente della Federazione Europea delle Associazioni Familiari (FAFCE) – è il Paese in cui le donne hanno l’età più alta al momento della prima nascita: la vera emergenza per tutto il Continente è rappresentata dalle culle vuote. Non è un caso se le mamme più giovani in UE provengono da Bulgaria e Romania, Paesi che evidentemente più di altri considerano la bellezza della maternità e della famiglia un valore e una modalità di concorso al bene comune. È da qui che bisogna ripartire per invertire la rotta demografica italiana ed europea. Teniamone conto alle prossime elezioni europee».
Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi